Le Cat e Dog Sitter

La nostra Passione, la vostra Sicurezza!

Ciao! Accedi o registrati

Aiuto! Il mio cane tira al guinzaglio

7 motivi per cui lo fa e come migliorare le vostre passeggiate insieme

  1. Esce poche volte e per poco tempo :La passeggiata é un momento molto importante per il cane e per la nostra relazione con lui, quando è fuori annusa, conosce il mondo insieme a noi. Anche se ha a disposizione un bel giardino deve uscire e fare esperienze. Un cucciolo ha bisogno di uscire spesso perché dopo aver dormito, mangiato e giocato deve espletare i suoi bisogni fisiologici che essendo piccolo non riesce a trattenere a lungo. Per un cane adulto sono consigliabili 3 passeggiate al giorno, due di un’oretta ed una terza più breve. Un cane anziano può uscire anche 2 volte e per meno tempo. Se il nostro amico a quattro zampe non esce abbastanza sarà normale che tirerà.
  2. Guinzaglio troppo corto : Impedisce al cane di muoversi al meglio per annusare, per comunicare con altri cani, non gli permette di allontanarsi da oggetti che lo mettono in difficoltà o avvicinarsi a quelli che lo incuriosiscono. Il guinzaglio corto va spesso in tensione non permettendo così al cane di fare una passeggiata rilassante  Cosa fare quindi ? Acquistiamo un guinzaglio di 3mt accorciabile ad uno e mezzo così dove é possibile potremmo lasciargli libertà di movimento.
  3. Esce di casa già agitato : Il cane riconosce tutti i movimenti che facciamo prima di portarlo fuori. Vi è mai capitato di pensare ” Ora lo porto giù” e notare che lui si trovi già davanti alla porta felice di uscire? Succede molto spesso perché il cane va in anticipazione ovvero riconosce la sequenza dei movimenti che facciamo prima di portarlo a spasso quindi s’inizia già ad entusiasmare . Cosa fare ? Prendiamo l’abitudine di girare per casa qualche volta con guinzaglio e pettorina ( che è molto meglio del collare), comportiamoci come se dovessimo portarlo giù MA non lo facciamo, dopo poco riponiamo tutto. In questo modo andremo a rompergli quello schema.
  4. Compie sempre lo stesso tragitto per andare al parco : Il cane riconosce la strada che lo conduce in un luogo di divertimento quindi si entusiasma ancor prima di arrivare. Cosa fare? Cambiamo tragitto, percorriamo strade diverse anche quando non lo portiamo al parco. Esplorando vari ambienti con noi il cane ha modo di fare nuove esperienze.
  5. Fa poca attività in casa : Il cane, soprattutto se giovane ha bisogno di fare qualcosa con noi anche in casa, se ciò non accade e trascorre il tempo tra una passeggiata e l’altra senza fare niente sarà normale che tirerà quando è fuori. La noia e la frustrazione accumulata diventeranno energia da sfogare in passeggiata. Cosa fare ? Dedichiamo un pò di tempo della nostra giornata a giocare con lui in casa.
  6. Avverte il nostro nervosismo : Il  cane avverte i nostri stati d’animo sempre, quando è al guinzaglio ancora di più. Cosa fare? Usciamo rilassati, con la gioia di viverci del tempo di qualità con lui.
  7. Strattonare o assecondare il cane quando tira : Strattonare lo innervosisce ancora di più. Assecondarlo quando tira andandogli dietro rinforza il suo comportamento perché lui capisce che quel modo di fare porta risultati. Che fare? Fermiamoci ogni volta che il guinzaglio va in tensione e ripartiamo quando vediamo che si è calmato e magari ci rivolge anche uno sguardo, premiamolo con un bel “Bravo” (rinforzando così il comportamento opportuno) e proseguiamo a camminare. Può essere un lavoro che richiede tempo e pazienza ma insieme agli altri suggerimenti darà buoni risultati.

OGNI CANE E’ UN INDIVIDUO A SE, CON LE SUE CARATTERISTICHE, LA SUA STORIA, LE SUE CONVINZIONI E LE SUE MOTIVAZIONI. QUESTI CONSIGLI SONO UNA LINEA GUIDA GENERALE.

Luigia De Natale, educatore cinofilo – LCDS Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Select Language »