Le Cat e Dog Sitter

La nostra Passione, la vostra Sicurezza!

Ciao! Accedi o registrati

La storia dei “Pippo”

Mia nonna ha sempre avuto cani nella sua vita e mi ha trasmesso questo amore per il mondo animale. Ma il suo non è stato un amore a prima vista, anzi…
Una sera degli anni ’60 mio zio si presenta a casa con un fagottino marrone, un cucciolo di bassotto, che manda in estasi mia madre bambina e mio nonno! …ma non lei, la nonna, che si rifiutava ostinatamente di tenere in casa quel cosino peloso e casinista.
Inizia, così, una lunga battaglia familiare!
Come potete ben immaginare alla fine Pippo (così fu chiamato) riusci nella difficile impresa di conquistare anche lei e a casa ci rimase per ben 15 anni!
Tanti anni dopo, negli anni ’80, i miei nonni vivevano tranquilli con Full un cagnone tutto riccioli neri trovato abbandonato da mia madre fuori dal lavoro.
Durante una passeggiata al parco di Trenno un giorno mia nonna vide un giovane cagnetto randagio che gli dissero dormiva coi cavalli delle vicine scuderie. Selvatico, non si faceva avvicinare troppo ma, tra un bocconcino e l’altro, iniziò a seguirla fino a casa.
Pian piano, puntuale come un orologio prese l’abitudine di presentarsi sotto il balcone per la pappa per poi scappare via come un fulmine di corsa verso il parco.
Una mattina nonna prendendo l’autobus vicino al parco, vide Pippo (così lo avevano soprannominato in onore dell’indimenticato bassotto) correre imperterrito dietro all’autobus. Neanche il tempo di scendere veloce dal mezzo, che una macchina lo investì.
Corsa dal veterinario, cure casalinghe e iniziò, così, una burrascosa convivenza col vecchio Full, fino a diventare poi lui, Pippo, per anni, l’indiscusso padrone di casa!

Tata Nicla (LCDS Milano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Select Language »