Le Cat e Dog Sitter

La nostra Passione, la vostra Sicurezza!

Ciao! Accedi o registrati

Consigli per viaggiare con il proprio animale domestico

viaggiare-con-animale

Durante la bella stagione il caldo, il maggior tempo passato all’aperto e i viaggi verso mete lontane possono essere fattori di rischio per i pet; ecco quindi alcuni consigli per viaggiare con il proprio animale domestico senza pensieri per la sua salute e il suo benessere.

I consigli dei veterinari per viaggiare con il proprio animale domestico

In estate, i viaggi e le alte temperature possono rappresentare per gli animali domestici dei fattori di rischio per la loro salute.

Per questo la Federazione delle associazioni veterinarie europee per animali da compagnia (FECAVA) ha prodotto due schemi informativi, attualmente disponibili in alcune lingue, contenenti indicazioni sui principali rischi che la stagione calda può riservare agli animali e i controlli da effettuare prima della partenza per le ferie assieme ai pet.

Animali e caldo: consigli da non dimenticare mai

Sintomi e prevenzione del colpo di calore

Negli animali domestici lo stress da caldo e l’eventuale colpo di calore possono essere sempre dietro l’angolo.

Bisogna quindi essere pronti a rilevare i sintomi: affanno, aumento della salivazione, mucose orali secche e arrossate, respiro rumoroso e difficoltoso, vomito e arti cedevoli.

viaggiare-con-animale-in-estate

Maggiore attenzione deve essere data soprattutto agli animali brachicefali, che sono più soggetti a stress da caldo, a causa della loro maggiore difficoltà di termoregolazione.

Di primaria importanza quindi è garantire sempre al proprio animale l’accesso a zone ombreggiate e acqua fresca a volontà.

Durante i periodi caldi le passeggiate andrebbero effettuate al mattino presto o in tarda sera, evitando gli sforzi eccessivi.

Tali accorgimenti eviteranno fra l’altro il rischio che l’animale possa scottarsi le zampe, camminando su superfici sferzate dal sole e troppo calde.

Scottature solari, auto e parassiti

Un altro rischio per gli animali lasciati a lungo sotto il sole è quello delle scottature solari, specialmente quelli con pelo bianco o molto corto/rasato.

Per proteggerli è utile il ricorso alle apposite creme solari per animali da compagnia.

Scontato, ma da non dimenticare mai, è la raccomandazione di non lasciare i pet chiusi in auto da soli, soprattutto se l’auto è esposta al sole.

La temperatura interna del veicolo può infatti salire molto velocemente mettendo a rischio la vita dell’animale.

Un altro aspetto mai ricordato abbastanza è l’importanza dell’applicazione di prodotti antiparassitari, dato che le alte temperature ambientali poi rendono più facile la proliferazione degli ectoparassiti.

Check list prima di viaggiare con un animale domestico

Prima di intraprendere un viaggio con il proprio pet è consigliabile effettuare una visita di controllo dal veterinario, per verificare il suo stato identificativo, vaccinale e antiparassitario, analizzando eventuali esigenze specifiche per viaggi all’estero (pet-passport, profilassi obbligatorie per visitare determinati Paesi, ecc.).

cose-da-fare-prima-di-viaggiare-con-animale

È utile avere con sé un kit di pronto soccorso da viaggio per il pet, con anche soluzioni per controllare l’eventuale insorgenza di vomito o nausea durante il trasporto, oltre a eventuali scorte di medicazioni per problemi già esistenti.

Prima della partenza si suggerisce di verificare la presenza di strutture veterinarie nei dintorni del luogo di soggiorno, in modo tale da potervi rapidamente accedere in caso di necessità.

Nel corso del viaggio, l’indicazione è quella di effettuare soste frequenti ed evitare spostamenti durante le ore più calde della giornata, valutando anche le condizioni del traffico e mantenendo l’abitacolo (in caso di viaggio in auto) a una temperatura adeguata anche per il pet.

Alloggi e mete pet-friendly, dove sia possibile pernottare e svolgere molte attività (passeggiate sulla spiaggia, trekking, ecc.) in compagnia del proprio animale, sono le scelte più indicate per chi viaggia con il pet.

Infine, non va mai scordata l’importanza dell’identificazione del pet, tramite microchip e targhette sul collare o sulla pettorina recanti i contatti dei proprietari, soprattutto in caso di viaggi, tanto più se all’estero.

Da non dimenticare, prima della partenza, di avere a disposizione tutto l’occorrente per le principali esigenze dell’animale:

  • ciotola portatile per acqua e cibo, acqua fresca e cibo;
  • accessori quali guinzaglio, pettorina/collare con identificazione, spazzole e qualche giocattolo a cui l’animale è affezionato;
  • sacchetti per raccogliere le feci;
  • un eventuale trasportino, resistente e idoneo ai mezzi di trasporto utilizzati, con cui l’animale deve familiarizzare in anticipo.

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Tipo Servizio