Le Cat e Dog Sitter

La nostra Passione, la vostra Sicurezza!

Ciao! Accedi o registrati

Gatti e detenuti si riabilitano a vicenda, dietro le mura del carcere: quando amore genera amore

A volte i gatti rivestono dei ruoli fondamentali nelle nostre vite. Questi felini, infatti, stanno aiutando tantissime persone in difficoltà.

Gli animali domestici sono sempre stati non solo nostri compagni ma spesso anche guaritori. Cani e gatti hanno un potere terapeutico che è noto da anni. Questi compagni pelosi ci aiutano a ridurre la depressione e l’ansia, a sentirci meno soli, a migliorare il nostro umore e persino a diminuire la pressione sanguigna.

Gatti in carcere: la soluzione della prigione americana
I gatti sono al centro del nuovo programma FORWARD

Tuttavia, un altro aspetto della capacità degli animali domestici di trasformare la vita spesso viene trascurato: è la loro capacità di aiutare i detenuti.

Forward: pet therapy per i detenuti

Tra le mura di un carcere di massima sicurezza, dietro cancelli e porte chiuse, sta accadendo qualcosa di straordinario: un nuovo programma sta aiutando gatti e detenuti ad avere una seconda possibilità e imparare ad amare. Nel 2015 nello stato dell’Indiana, la Animal Protection League ha avviato un meraviglioso programma nella struttura penitenziaria di Pendleton chiamato FORWARD.

FORWARD, che sta per Felines and Offenders Rehabilitation with Affection, Reformation and Dedication, mira a insegnare ai detenuti la responsabilità e l’affetto dando ai gatti un ambiente amorevole.

L’idea alla base di questa iniziativa è quella di prendere gli animali da un rifugio per gatti e metterli nella struttura penitenziaria, in modo che i detenuti possano prendersi cura di loro. Il programma si è rivelato rapidamente vantaggioso, sia per gli adorabili gatti che per i detenuti.

Infatti, molti gatti che finiscono nei rifugi, spesso hanno una lunga storia di abusi e maltrattamenti, che li rende incapaci di socializzare correttamente con gli umani.

Questi felini mancano di fiducia nelle persone e hanno minori possibilità di essere adottati. Ciò di cui hanno bisogno è un’assistenza paziente e amorevole, prima che possano trovare una casa per sempre, e questo programma di modifica del comportamento e di acquisizione della fiducia glielo fornisce.

Pet Therapy: in carcere arrivano i gattiI detenuti del carcere di Pendleton si prendono cura dei gatti

Non solo i gatti nel carcere

Mentre i gatti si prendono cura dei prigionieri che li nutrono, li puliscono e li coccolano, gli animali diventano più socievoli e fiduciosi nei confronti degli umani.

Tuttavia, i gatti non sono gli unici a beneficiare del programma. Qui i detenuti possono imparare a relazionarsi col prossimo, prendendosene cura e assumendosi le responsabilità.

Il programma, che è sostenuto interamente da donazioni, non è del tutto nuovo. Nello Utah c’è un carcere che utilizza detenute per addestrare cani di servizio per i veterani e in Colorado i detenuti hanno imparato a connettersi con i cavalli che erano spaventati e violenti e provenivano da ambienti orribili, proprio come molti di loro.

Anche in Italia, il corso di pet therapy con i cani nella casa circondariale Don Bosco di Pisa ha avuto molto successo.

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Tipo Servizio